Fai la differenzia

Trasformare i rifiuti da problema a risorsa

Il rapporto Rifiuti Urbani 2019 pubblicato dall’ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale – ci dice che la produzione nazionale di rifiuti urbani supera ogni anno 30 milioni di tonnellate, con una produzione pro capite di 500 chilogrammi per abitante. Quest’ultimo dato dimostra che i singoli cittadini sono il primo anello della catena di una efficiente gestione dei rifiuti. Infatti la raccolta differenziata è il primo passo per permettere il trattamento dei rifiuti secondo le loro caratteristiche: avvio a riciclo in base al materiale di cui sono fatti (plastica, vetro, alluminio, cartone…) piuttosto che al compostaggio, o a produzione di energia.

La raccolta differenziata in Italia è in media del 58,1%, in costante crescita in tutte le aree geografiche, anche se con valori che vanno dal 46,1 nelle aree meno efficienti al 67,7% nelle regioni più virtuose.

Un corretto comportamento da parte dei cittadini può far crescere questa percentuale e favorire il recupero e il riciclo dei rifiuti, processo che consente di risparmiare materia prima vergine.

Fino ad ora il modello economico è stato lineare – “produzione- consumo-smaltimento”- mentre l’economia circolare, che rappresenta il modello economico del futuro, sposta l’attenzione su riutilizzare, rinnovare, riciclare i prodotti esistenti trasformando i rifiuti in risorse.

La transizione verso l’economia circolare implica l’impegno di molti: decisori politici e amministratori, aziende, ma anche i cittadini che saranno i primi beneficiari di un modello economico sostenibile anche dal punto di vista ambientale.

Economia circolare: aziende e cittadini

Le aziende che trasformano le materie plastiche in oggetti di uso quotidiano sono già impegnate nella produzione di articoli più rispettosi dell’ambiente, che significa ridurre i consumi di materie prime vergini, progettare oggetti riciclabili, utilizzare plastiche riciclate.

Sul fronte del risparmio delle materie prime si sono fatti passi da gigante: oggi le

bottiglie di pet pesano la metà di quanto pesavano nel 2000 e le plastiche riciclate costituiscono il 19% del totale delle materie plastiche utilizzate.

Per raggiungere risultati è importante che tutti facciano la loro parte: anche i singoli cittadini possono e devono contribuire a preservare e migliorare l’ambiente in modo molto semplice, adottando comportamenti corretti. Eccone alcuni.

1

Non abbondonare mai i rifiuti di plastica nell’ambiente se non vuoi che finiscano nei fiumi e nei mari e deturpino l’ambiente.

2

A conclusione di una gita, in montagna, in spiaggia o in un bosco, se non c’è un cestino, porta i rifiuti che hai prodotto con te e mettili nel primo cestino che trovi.

3

Fà la raccolta differenziata dei rifiuti.

4

Svuota gli imballaggi, schiaccia le bottiglie per il lungo prima di smaltirli.

5

Nella differenziata, la plastica va con la plastica, i sacchetti compostabili nell’umido.

6

Riutilizza le vaschette di plastica per conservare alimenti e piccoli oggetti.

7

Utilizza sacchetti biodegradabili e compostabili per la raccolta dell’umido.

8

Segui le istruzioni del tuo Comune sulla differenziata, se hai dubbi sul materiale leggi l'etichetta.

9

Gli imballaggi in bioplastiche compostabili (es. PLA) non vanno smaltite nella plastica bensì nell’umido.

10

I tappi delle bottiglie da mettere nella differenziata devono restare avvitati.

Nella raccolta differenziata della plastica vanno conferiti solo gli imballaggi, cioè gli articoli che servono a proteggere, contenere e trasportare le merci. Controlla cosa va e cosa non va nella differenziata della plastica.

COSA VA NEL RACCOGLITORE DELLA PLASTICA

BOTTIGLIA DI ACQUA MINERALE

FLACONE DETERSIVO

VASCHETTA PROSCIUTTO

VASCHETTA PER ALIMENTI

PIATTI E BICCHIERI IN PLASTICA

SPRUZZINO (TIPO SGRASSATORE)

FLACONE SHAMPOO

FLACONE KETCHUP

BARATTOLO YOGURT

VASCHETTA GELATO IN POLISTIROLO

VASSOIO SCATOLA DI CIOCCOLATINI

SACCHETTO PATATINE

SACCHETTO MERENDINA O SNACK

FLACONE SAPONE CON BECCUCCIO

FILM PER CLUSTER 6 BOTTIGLIE

SHOPPER

BLISTER TRASPARENTI PREFORMATI

SACCHETTO SPAGHETTI

VASCHETTA PORTAUOVA

IMBALLAGGIO TV

BOTTIGLIA BIBITA

VASCHETTA PER POMODORI

COSA NON VA NEL RACCOGLITORE DELLA PLASTICA

UTENSILI CUCINA

BACINELLA

PENNARELLO RIGHELLO SQUADRETTA

TUBO DA IRRIGAZIONE

GIOCATTOLO DI PLASTICA

PALLA

CARTELLINA DI PLASTICA

BARATTOLO DI PLASTIC

FRULLATORE

TASTIERA E MOUSE

CD MUSICALE

SEDIA

OCCHIALI

PANNOLINO

PENNE

   POSATE

SIRINGA

  SOTTOVASI